SITUAZIONE GENERALE

La mattina del 23 aprile i volontari di Operazione Colomba si sono recati, insieme ad altri internazionali, ad un incontro convocato dai membri del Consiglio, da Padre Javier Giraldo e da Eduard. Sono stati moltissimi i temi affrontati durante l'incontro che si è protratto fino al pomeriggio inoltrato. Sono state tenute quattro sessioni, una riguardante la situazione nazionale, una quella regionale, una il tema dell'accompagnamento da parte delle associazioni internazionali presenti sul terreno e la ultima sui principi della Comunità.

Leggi tutto...

SITUAZIONE GENERALE

Chiudete gli occhi e provate ad immaginare la Colombia. Non la Colombia dei grandi centri urbani, ma la Colombia selvaggia fatta di foreste impenetrabili, di fiumi grandiosi e di immensi laghi incontaminati. Ora sostituite queste immagini con quelle di miniere a cielo aperto, di pozzi per l'estrazione di petrolio, di mono-coltivazioni estensive, di bacini idrici artificiali costruiti a tavolino per servire le imprese multinazionali straniere.
Sono le immagini della nuova Colombia, la nuova cenerentola al servizio dell'occidente, svenduta, maltrattata, violata fin nell'anima.

Leggi tutto...

SITUAZIONE GENERALE

La Colombia è la nuova miniera d'oro tra le economie in via di sviluppo dell'America Latina. Questo sembrerebbe il chiaro messaggio lanciato da un editoriale del giornale colombiano “La Semana”. Secondo l'articolo infatti, analisti  finanziari,  grandi investitori, politici e  borse di mezzo mondo stanno tutti facendo a gara per spendere parole d'elogio per i passi da gigante che il mercato colombiano ha fatto negli ultimi anni, facendo mutare l'immagine dell'economia del paese da quella troppo rischiosa e stantia del passato a quella di una vera e propria potenza in espansione, la cui attrattiva nei confronti dei mercati esteri sembra essere ai massimi storici.

Leggi tutto...

SITUAZIONE GENERALE

“...La nostra comunità è una lotta di costruzione di vita, è una luce di speranza per tutta la Colombia.  Ma è per questo che ci accusano di essere guerriglieri, miliziani e che stanno creando tutti questi montaggi a seguito dei quali temo si possa ritornare a un periodo di massacri e violenze diffuse. È davvero necessario cambiare questo sistema...”. È un membro della Comunità che parla, rispondendo alle accuse lanciate attraverso un programma televisivo che dichiara pubblicamente che il 99% dei membri della Comunità di Pace di San Josè de Apartadò sono guerriglieri.

Leggi tutto...