Comunicato Stampa
Abitanti di La Esperanza e volontari italiani circondati da gruppi armati in Colombia

Alcuni volontari di Operazione Colomba, Corpo Nonviolento di Pace dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, manifestano la loro estrema preoccupazione per il radunarsi di numerosi individui armati, appartenenti a gruppi criminali (definiti BACRIM), vicino al piccolo villaggio di La Esperanza, luogo in cui si trovano attualmente i volontari stessi.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa

Martedì 13 Dicembre tre volontari di Operazione Colomba, Corpo Nonviolento di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII, raggiungeranno il villaggio La Esperanza, sito nel Municipio di Apartadò, Dipartimento di Antioquia, in Colombia, dove si tratterranno per 5 giorni circa. In tale contesto la presenza di personale civile internazionali svolge una funzione di deterrenza nei confronti di possibili azioni violente contro la popolazione civile da parte dei gruppi armati illegali presenti in queste aree.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa

I volontari di Operazione Colomba, Corpo Nonviolento di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII, da una settimana si trovano nel dipartimento di Cordoba, nel nord della Colombia, per proteggere alcune famiglie della Comunità di Pace di San José de Apartadò che risiedono in quell'area. La Comunità di Pace di San José de Apartadò (www.cdpsanjose.org) è composta da circa 1.500 persone, sparse tra il dipartimento di Antioquia e quello di Cordoba, che si sono unite per resistere al conflitto armato colombiano in maniera neutrale e nonviolenta.

Leggi tutto...

Comunicato Stampa
(Comunità di Pace di San José de Apartadò - Colombia)

Martedi 8 giugno 2010, dalle ore 7 alle ore 8 del mattino, è iniziato uno scontro a fuoco nella zona chiamata Cabecera de Mulatos, fra le forze dell’esercito nazionale colombiano e la guerriglia. In questo villaggio vivono numerose famiglie di contadini che sono rientrate da poco o che stanno rientrando attualmente dopo anni di sfollamento forzato a causa del conflitto. Il combattimento si è esteso per un'area di decine di km quadrati, coinvolgendo    numerosi civili inermi. Le notizie che circolano, ancora frammentate, riportano che i combattimenti dureranno almeno fino a domani.
Leggi tutto...