Dalla presenza di Operazione Colomba, Tel Abbas, Libano
Si chiama Civil March for Aleppo, è nata informalmente sui Social Network ed è partita 7 mesi fa da Berlino. L’idea era semplice quanto ambiziosa: percorrere a piedi gli oltre 3000 Km che separano la capitale tedesca da Aleppo, città simbolo della guerra siriana. Oltre duemila persone hanno aderito all’iniziativa, percorrendo in direzione contraria la stessa rotta che i profughi siriani usano per arrivare in Europa.
I partecipanti si sono dati il cambio nelle diverse tappe, attraversando Germania, Repubblica Ceca, Austria, Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia, Grecia, Turchia e Libano, per incontrare migliaia di persone lungo la strada, diffondendo il proprio messaggio di pace e di sostegno per la popolazione siriana. 

Leggi tutto...

A metà giugno a Tel Abbas, nel parchetto della parte cristiana, si è tenuta la prima formazione per volontari della Colomba in Libano.
Hanno partecipato 7 persone, tra italiani, francesi, giapponesi e olandesi, nessun libanese, purtroppo.
Rispetto alla formazione che facciamo in Italia la differenza era nel fatto che più o meno tutti erano già stati a visitare la presenza al campo, quindi abbiamo approfondito la storia della Colomba, alcuni elementi di nonviolenza e di spiritualità, la conoscenza delle altre presenze.

Leggi tutto...

La vicenda di Musaab ci ha travolto come un'onda più alta di noi...
Normalmente accompagniamo persone che hanno paura di essere arrestate o che non sanno come accedere alle cure a cui hanno diritto; nel caso di Musaab sembrava impossibile trovare i soldi per curarlo perché partisse per affrontare in Italia una operazione di trapianto di midollo molto difficile e rischiosa.
Ogni giorno abbiamo avuto paura che morisse per mancanza di cure e ogni giorno è arrivato un aiuto, da cento diverse direzioni.

Leggi tutto...

“Abbiamo bisogno di sostegno per garantire a Musaab assistenza e cure, che in Libano sono costosissime, fin quando non partirà per l'Italia”.

Questo l'appello lanciato alcuni giorni fa da Alberto Capannini, referente in Libano di Operazione Colomba, il Corpo Nonviolento di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII.
Musaab Kalash è un profugo siriano di 13 anni affetto da anemia aplastica, una forma letale di leucemia che necessita di trapianto del midollo.

Leggi tutto...

Sono in tenda, gambe incrociate, seduta sui materassi appoggiati per terra sopra un tappeto verde che rende tutto più elegante.
Alla parete la bandiera bianca e arancione mi ricorda di chi sono ospite e del significato di questo luogo.
E' il secondo giorno di Ramadan e nonostante ci sia una sensazione di calma nell'aria, i bambini più piccoli si rincorrono e giocano come sempre, riempiendo tutto delle loro voci.

Leggi tutto...