La guerra in Siria

Dal marzo 2011 la guerra in Siria ha causato e continua a causare una tragedia umana di immani proporzioni. Mentre una soluzione politica non è ancora stata trovata, in Siria continuano ad aver luogo violazioni dei diritti umani, abusi, uccisioni e scontri armati in un contesto di diffusa insicurezza e assenza di ogni garanzia per la salvaguardia dei diritti delle persone.

Leggi tutto...

La mia vita non vale più di un'altra.
E' l'intuizione per reagire a tutto quello che è successo in questi giorni. Ai tanti messaggi ricevuti per la preoccupazione per i bombardamenti e alla rabbia di avere l'attenzione su di me e non su chi stava morendo davvero.
Il grande dilemma per trovare il modo per togliermi di dosso questi occhi puntati sulla mia vita, il sentirmi privilegiata e voler invece regalare dignità a chi stava soffocando.

Leggi tutto...

In uno dei primi giorni di primavera ci troviamo in tenda, a Tel abbas.

L'inverno sembra essere alle spalle, così come il freddo e il fango invadente nelle strade. Qualcuno bussa alla porta, apriamo ed entra Abu Suliman, un uomo di Homs.
Ha lo sguardo malinconico, rivolto lontano oltre il confine, nelle terre dove è ancora inverno nei cuori degli uomini.

Leggi tutto...

Ero convinta di dover cercare un equilibrio.
Nei primi giorni infatti mi sforzavo a calibrare, misurare, pesare e analizzare ogni singolo avvenimento, incontro, persona.
Poi mi è tornato tutto in mente, è un'intuizione che ciclicamente torna, non si può nemmeno più chiamare intuizione oramai è un memo, uno di quei post-it che attacchi sul frigo (i primi giorni ti è utile per ricordare, poi ci fai l'occhio e non serve più a niente, il suo colore non attira più la tua attenzione).

Leggi tutto...

In Senegal quando muore un anziano si dice "è una biblioteca che brucia".
È proprio così...
Anche questi nonnetti sono così saggi, così umili, dicono la parola giusta al momento giusto.
Adoro ascoltarli, starei le ore con loro talmente sono teneri!

Leggi tutto...