Libano/Siria

A. è bello, è bello davvero. Ha gli occhi tra il verde e il nocciola chiarissimo, un sorriso che chiedendo in giro potremmo insieme definire perfetto. A. è alto, slanciato, sul campo da calcio sembra che nuoti come un pesce nel più bello dei mari.

Leggi tutto...

Libano/Siria (14/10/2016)

Nell'ultima settimana l'esercito libanese ha imposto verbalmente l'ordine di sgombero a 14 campi profughi informali nella zona di Minieh, nord del Libano.
A conferma del clima teso che si respira nella regione settentrionale, le persone hanno abbandonato i campi per paura di dover affrontare la minaccia diretta dell'esercito ed essere arrestati.

Leggi tutto...

Libano/Siria

Non ho imparato tutto quello che c’è da sapere sulla guerra in Siria. A malapena ho scoperto dov’è il Libano.
Non ho sfamato un intero campo profughi con container di aiuti umanitari. Non sono nemmeno riuscita a cucinare a causa dell’abbondanza di inviti improvvisati a colazione/pranzo/cena. Non ho salvato migliaia di bambini distribuendo vaccini o medicine. Mi sono seduta con loro in sala d’attesa.

Leggi tutto...

Libano/Siria

G. corre: di giorno, di sera e di notte. Una tra le bambine più attive ed intelligenti del campo profughi ai confini dell’universo dove vive. L’universo che ha perso ha il nome della sua patria: Siria, la sua città natale è divenuta famosa alle cronache come città martire della guerra: Aleppo.

G. non chiede mai, si avvicina con fare discreto alle persone di cui è incuriosita, sorride e si tiene a distanza. Almeno le prime volte, poi diventa difficile non legarsi e la soggezione cede il passo alla sfacciataggine.

Leggi tutto...