Palestina/Israele

Nonostante sia venuto un buon numero di volte in Palestina, ho sempre faticato a crearmi un'immagine concreta del concetto di normalizzazione.
Cercando una definizione, quella che mi è parsa più vicina all'idea che ne ho io è la seguente: il processo in cui relazioni normali vengono riprodotte in un contesto segnato da circostanze anormali. Conoscevo un certo numero di accadimenti a cui questa parola era stata accostata, per alcuni mi pareva calzante, per altri un po' meno.

Leggi tutto...

Palestina/Israele

Un giorno come un altro, così me lo ero immaginata quando alla mattina mi stavo preparando per affrontare la lunga giornata. Come ogni mattina mi ero seduta sul solito sasso per l'attesa dei bambini, nel cuore era ancora vivo il dolore che le demolizioni del giorno precedente avevano lasciato, ma anche la paura di non essere pronta ad affrontare quei soldati che mi avevano impedito di stare accanto agli sfollati, paura delle mie stesse reazioni, di non esser pronta a perdonare l'essere umano che sta dietro l'uniforme.

Leggi tutto...

Palestina - 15 aprile 2011

Sono momenti di profonda angoscia per la notizia della morte di Vittorio. Siamo vicini al dolore dei genitori e delle compagne e compagni di Vittorio che hanno condiviso gli ultimi momenti con lui, nell'inferno di Gaza, fino al tragico evento del sequestro e uccisione.
Non c'è né tempo né spazio per alcun commento o considerazione.
Abbiamo vissuto nella Striscia di Gaza e abbiamo provato l'angoscia di vivere in una prigione a cielo aperto, con gli orizzonti spezzati dall'occupazione militare israeliana.

Leggi tutto...

Palestina/Israele

La sveglia suona, parte la musica e con un po' di fatica ci si alza in fretta.
Sono le 6.25 e il sole è ancora basso, un caffè al volo.
Eccomi qua seduta sulla solita pietra, la camera puntata verso l'avamposto in attesa che i bambini compaiano.

Leggi tutto...

Palestina/Israele

"Inshalla non ci attaccano anche oggi". Amal. Speranza.

Non c'è il tempo di sperare, dopo poco iniziano a mascherarsi ed a rincorrerci.

C'è solo il tempo di correre una maratona che non vuoi correre. Che non ha senso correre.

Leggi tutto...