SITUAZIONE E AZIONI

Il mese di Maggio, come ogni primavera che si rispetti, è stato caratterizzato dalla faticosa raccolta del grano nelle valli che circondano sia il villaggio di At-Tuwani  che  l'avamposto israeliano di Havat Ma'on. Nonostante la presenza costante dei coloni nelle valli, la raccolta è stata condotta con successo, senza nessun incidente. E' importante anche sottolineare il ruolo dell'esercito israeliano nell'arginare possibili tentativi di intromissione da parte dei coloni dell'avamposto.
Durante i 22 giorni effettivi di scuola, la scorta militare per bambini si è sempre  presentata.

Leggi tutto...

SITUAZIONE E AZIONI

Dopo un periodo piuttosto teso, culminato con l'accoltellamento di un pastore da parte di un colono nei pressi di At-Tuwani, il mese di aprile si è rivelato più tranquillo del previsto. Ciò ha significato concretamente meno emergenze per noi e soprattutto più tranquillità e quotidianità per il villaggio.
Un'immagine che racchiude in sé il mese appena trascorso e che ci ha fatto assaporare la piena soddisfazione per il nostro "lavoro" è la mezz'ora di sonno che un pastore, visibilmente stanco e affaticato, si è concesso mentre noi eravamo lì ad assicurarci che né soldati, né coloni arrivassero a minacciare lui e il suo gregge.

Leggi tutto...

SITUAZIONE E AZIONI

Nel mese di marzo numerose sono state le occasioni in cui i soldati e la polizia, spesso chiamati dai coloni, hanno tentato di impedire il pascolo delle greggi dei pastori palestinesi nelle valli vicine all'insediamento di Ma'On. A volte i pastori, con il supporto degli internazionali, sono riusciti a fare valere il diritto di pascolo sulle proprie terre. Sono continuate inoltre le azioni nonviolente volte a denunciare le ingiustizie presenti e a dimostrare la voglia di rispondere ad esse con mezzi pacifici.
Sabato 19 Marzo quindi gli abitanti del villaggio hanno piantato alcuni alberi di ulivo e portato alcune greggi al pascolo in una valle rivendicata anche dai coloni israeliani.

Leggi tutto...

SITUAZIONE E AZIONI

Il mese di Febbraio è stato caratterizzato da numerose visite alle famiglie dei villaggi palestinesi dell'area circostante At-Tuwani.
In particolare, per qualche tempo ci si è recati al villaggio beduino di  Al-Amniyr vicino Susya per trascorrervi la notte. La presenza si è resa necessaria in seguito alla demolizione di 5 tende e 2 cisterne dell'acqua avvenuta il 21 da parte dell'esercito israeliano. La scuola è ricominciata il 6 Febbraio fortunatamente senza particolari ritardi da parte della scorta militare. Le lezioni hanno ripreso la loro durata ordinaria terminando intorno alle ore 13.00.

Leggi tutto...

SITUAZIONE E AZIONI

Il 2011 si è aperto con un'azione di risistemazione dell'entrata del villaggio, in continuità con le iniziative di resistenza nonviolenta intraprese ogni sabato dagli abitanti di At-Tuwani negli ultimi mesi. Il primo gennaio sono stati piantati simbolicamente degli alberi da Hafez e da Luisa Morgantini, a nome della presenza internazionale nell'area. Nei due sabati seguenti l'azione non è avvenuta a causa della concomitanza di celebrazioni funebri che hanno coinvolto le famiglie del villaggio.

Leggi tutto...