SITUAZIONE ATTUALE

Aprile è iniziato con la demolizione da parte dell’esercito israeliano di sei abitazioni nel villaggio beduino di Um Al Kher, nelle colline a Sud di Hebron: 35 palestinesi, di cui 17 bambini, sono rimasti senza casa!
Nonostante nelle prime due settimane non si siano registrati morti palestinesi o israeliani nel contesto di aggressioni o scontri (dal mese di ottobre 2015, quando ha avuto inizio la nuova esplosione di violenza, questo è stato il periodo più lungo senza uccisioni), nei Territori palestinesi occupati le Forze israeliane solo questo mese hanno ferito 104 palestinesi, tra cui 17 minori.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

L’ondata di violenza, iniziata ad ottobre del 2015, continua a scuotere la Palestina anche durante il mese di marzo.
Un grave episodio ha segnato questo periodo, accaduto tra l'altro nella città di Hebron, non lontano da dove Operazione Colomba mantiene la sua presenza.
Il 24 marzo, a seguito di uno scontro tra militari israeliani e giovani palestinesi, le cui cause sono ancora poco chiare (i soldati sostengono che i due palestinesi avrebbero tentato di attaccarli con un coltello; altri palestinesi dicono invece che i due non costituivano alcuna minaccia), un soldato israeliano è rimasto ferito, un palestinese è stato ucciso ed un altro ferito.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

In Palestina il cosiddetto stato di diritto, nella duplice accezione di tutela dei diritti umani fondamentali e di rispetto di principi comuni e non arbitrari di legalità applicati indiscriminatamente a tutti gli individui, rappresenta, più che un privilegio di pochi, il grande assente del (soprav)vivere quotidiano di tutti.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

L'escalation di tensione partita ormai a fine settembre 2015 non si è ancora fermata. L'occupazione dei Territori Palestinesi da parte delle forze israeliane si è fatta da allora sempre più pesante, con violazioni sempre più frequenti sulla popolazione palestinese (questo mese dalle colline a sud di Hebron segnaliamo un incremento di violenze su persone e demolizioni di case).

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Un altro anno di occupazione è passato in Palestina e i dati parlano chiaro: secondo l'ONU nel 2015 sono morti in scontri e attacchi 170 palestinesi e 27 israeliani, e sono state demolite 358 abitazioni palestinesi, 19 delle quali a scopo punitivo. La maggioranza delle morti di quest'anno sono state dopo il primo ottobre, data di inizio della cosiddetta "Intifada dei coltelli" o "Intifada di Gerusalemme".

Leggi tutto...