Né a Dio né agli Uomini

Italia/Congo (Luglio 2013)

Suor Giovanna ci aspetta nel quartiere di Ndosho per visitare il campo profughi di Buhimba, situato a nord di Goma. Arriviamo e seguiamo la suora che si fa accompagnare in un’ala del campo da dove si vede una parte di lago Kivu. Le 1000 famiglie che vivono qui (tra le 7000 e 8000 persone) erano scappate e si erano rifugiate alla fine di maggio nella parrocchia di suor Giovanna quando i ribelli dell’M23 avevano lanciato delle bombe, alcune di queste cadute proprio nel quartiere di Ndosho.

Leggi tutto...

Analisi de IL JOURNAL sulla situazione in Congo

Italia/Congo
Con il contributo di Tommaso Vaccari, volontario di Operazione Colomba

Il 14 luglio sono ricominciati gli scontri nel Nord Kivu tra l’esercito della Repubblica Democratica del Congo (DRC) e un gruppo ribelle chiamato M23. La situazione è volatile e non è facile capire cosa succede nemmeno da Goma, capoluogo del Nord Kivu, anche se gli scontri stanno avvenendo a pochi chilometri da lì. Il gruppo ribelle M23 controlla una vasta area a ridosso del confine ruandese a nord di Goma.

Leggi tutto...

Lotta contro la vita

Italia/Congo


Alle 8:15 partiamo con un padre missionario, da ormai vent’anni a Goma, per la visita di due campi profughi a nord della città: Mugunga 3 e Buhimba. Gli sfollati interni che vivono in questi campi provengono da zone distanti fino a 250 km. Durante il tragitto Padre P. ci racconta di quante volte siano arrivati finanziamenti, anche dall’Unione Europea, per rifare le strade, e tutte le volte sono andati persi a causa dello scarso controllo.

Leggi tutto...

L'Africa stuprata

Congo

GOMA - 8 milioni di morti nell’indifferenza, 940 mila sfollati solo nel nord Kivu, 20 mila soldati dell’Onu dispiegati,  40 gruppi armati presenti, 25 campi profughi intorno la provincia di Goma,  ma solo un unico comune denominatore: la guerra. Questo è il Congo delle statistiche, disumanizzato, dove ogni morto o sfollato rappresenta solo un numero. L’occidente impone gli standard per cui ogni progetto viene finanziato, così la percentuale di giovani che vanno a scuola aumenta ma nessuno si preoccupa che diminuisca la qualità dell’istruzione.

Leggi tutto...

Nell’attesa di poter entrare a contatto con qualche famiglia

Italia/Congo

Goma, Nord Kivu, RDCongo, 27 giugno - Ascolto le “20 massive Hits” di Toots and the Maytals e provo a sbrodolare pensieri e riflessioni sensate su questo luogo e sul mio stare qui. Sicuramente non ci sarà né capo né coda in tutto ciò. Provo a scrivere, provo a buttare giù quello che sento con la pancia. Senza fare grandi riflessioni.
Oggi è una giornata abbastanza tersa e limpida. Stranamente non si vedono le vicine colline ruandesi come non si vede il vulcano Nyragongo che, nelle giornate soleggiate, si erge alto sopra la polvere della strada principale.

Leggi tutto...