Il 21 marzo a Scutari e il 27 marzo 2018 a Tirana, Operazione Colomba ha presentato il report “Documento di descrizione del fenomeno ‘Hakmarrja’ e ‘Gjakmarrja’ per la sensibilizzazione delle Istituzioni albanesi e internazionali – III edizione”.
Questo documento fotografa in modo oggettivo la vendetta di sangue, cercando di fare pressione sulle istituzioni albanesi e internazionali, perché ci sia un maggiore impegno nell'affrontare e superare questo fenomeno che, ancor oggi, fa soffrire e morire i cittadini albanesi.

Scarica il report in ITALIANO
Scarica il report in INGLESE
Scarica il report in ALBANESE

Leggi tutto...

21 marzo 2018.
Da Scutari Operazione Colomba presenta il rapporto "Documento di descrizione del fenomeno 'Hakmarrja' e 'Gjakmarrja' per la sensibilizzazione delle Istituzioni albanesi e internazionali - III edizione" Audio in albanese e italiano.

Dal 12 al 14 febbraio i volontari di Operazione Colomba hanno effettuato un viaggio esplorativo nella Municipalità di Diber, che sorge in una zona piuttosto remota dell’Albania, difficilmente raggiungibile e che risulta fra le regioni più povere del Paese.
Uno dei principali motivi che ha spinto a voler conoscere proprio questa zona è stata la testimonianza di una ricercatrice albanese che vive e lavora nel Regno Unito, che ha condiviso la sua esperienza nel Distretto di Dibër.
Qui le è stato riportato che le vendette di sangue sono presenti, ma invece di perseguire la strada della violenza, il contesto sociale della zona tende a sostenere più le scelte di perdono e di riconciliazione tra le famiglie in conflitto.
Ciò che segue, è il report del viaggio.

Foto: clicca qui

La Corte d'Appello di Ancona accorda la protezione internazionale per motivi umanitari a un richiedente albanese, al quale era stata negata in primo grado. La decisione è di grande importanza poiché riconosce che forme di giustizia consuetudinaria, come il fenomeno della vendetta di sangue secondo l'antico codice del Kanun, possono essere motivo di richiesta di tutela internazionale.

 

Leggi tutto...

Nel 2014, in occasione dello Universal Periodic Review (UPR) sull'Albania indetto dal Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU di Ginevra, i rappresentanti dell'Ass. Comunità Papa Giovanni XXIII hanno denunciato, attraverso la divulgazione di un documento, le violazioni dei diritti umani causate dalla pratica del fenomeno delle vendette di sangue.

Leggi tutto...