Agosto 2016

SITUAZIONE ATTUALE

Nel mese di agosto numerosi sono stati i casi di vendetta di sangue. I giornali hanno continuato a scrivere del tentato omicidio al carcere di Vaqarr (vedi Report Luglio 2016). Inoltre, si è conclusa la procedura di estradizione dall’Italia del cittadino albanese Genc Pjetri, accusato di aver compiuto un omicidio per vendetta di sangue nel 2003. Un quotidiano on-line ha poi pubblicato un’intervista a un uomo in vendetta di sangue, auto-recluso a causa di un conflitto iniziato nel 2010. Infine, a metà mese in pieno centro a Scutari un uomo è stato ferito con arma da fuoco, probabilmente per vendetta di sangue.

Leggi tutto...

Luglio 2016

SITUAZIONE ATTUALE

Un esplicito caso di gjakmarrje ha caratterizzato la fine del mese di luglio. Si è trattato di un attentato compiuto da due cecchini dall’esterno del carcere di Vaqarr. L’obiettivo si trovava in custodia  all’interno della prigione dal Dicembre 2015. I media e le Autorità riportano che il movente sarebbe la “vendetta di sangue” atta a vendicare la morte del fratello di uno degli attentatori avvenuta nell’anno precedente.

Leggi tutto...

Giugno 2016

SITUAZIONE ATTUALE

Un caso di vendetta ha scosso l’opinione pubblica del Nord Albania nel mese di giugno: si tratta di uno scontro a fuoco avvenuto nella regione di Tropoja, che ha portato alla morte di un ragazzo di 26 anni e al ferimento di un suo amico di 29. Il conflitto è sorto al bar, davanti alle partite di calcio degli Europei 2016; dopo qualche bicchiere di troppo, sono volati insulti e poco dopo si è passati alle armi.

Leggi tutto...

Maggio 2016

SITUAZIONE ATTUALE

Nel mese di maggio si sono consumati due casi di vendetta legati ad una delle principali cause di conflitto in Albania: l’onore leso. Una 17enne si è suicidata dopo il fidanzamento combinato con un 50enne. L’atto ha spinto il fratello della giovane ad affrontare il promesso sposo. Lo scontro si è concluso con il ferimento del fratello della ragazza.

Leggi tutto...

Aprile 2016

SITUAZIONE ATTUALE

All’inizio del mese la cronaca si è interessata ad un caso di vendetta avvenuto a Kurbin. La costruzione di un ponticello su un ruscello che si trovava in una terra contesa da tempo è stata la causa dell'omicidio tra due cugini. L’autore dell’omicidio è stato arrestato pochi giorni dopo e le forze dell'ordine hanno monitorato la situazione per timore che potesse degenerare in un altro omicidio.
E' uscito un articolo sulla stampa inglese dedicato ad alcuni aspetti del fenomeno delle vendette di sangue: la sua dimensione numerica; gli interessi e i bisogni delle famiglie e delle associazioni coinvolte; gli scandali relativi alle procedure di richiesta d’asilo all’estero per i soggetti implicati.

Leggi tutto...