SITUAZIONE ATTUALE

Situazione in Siria e Libano

Gli ultimi dati registrano 400 mila morti dall'inizio della guerra in Siria, dove ancora le tensioni non si sono placate; anzi si contano ancora numerosi episodi di violenza indirizzati ai civili. Ad Idlib è stato bombardando, tramite aerei, un ospedale pediatrico causando vittime tra pazienti e medici. Adesso l'unico ospedale pediatrico in funzione si trova a 70 miglia di distanza.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Situazione in Siria e Libano

In Siria si continua a morire a causa dei bombardamenti aerei il cui obiettivo sono principalmente i civili; dalle città assediate è impossibile dare notizie ai familiari sfollati e continuano ad essere colpiti anche ospedali e presenze umanitarie internazionali. Attivisti siriani locali raccontano della crescente barbarie dello stato islamico nelle città da esso controllate come Raqqa e Deir Er Zor e di come i raid aerei della coalizione russa e dell'aviazione del regime continuino ad utilizzare bombe a grappolo e barili esplosivi commettendo crimini di guerra.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Situazione in Siria e Libano

Durante questo mese di presenza in Libano, i volontari di Operazione Colomba hanno raccolto molte testimonianze sugli sviluppi della guerra civile siriana.
Molti dei rifugiati hanno parenti e amici ad Homs, Aleppo o in una delle altre città (52 per l'esattezza) attualmente sotto assedio, nonostante la tregua stipulata a febbraio.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Situazione in Siria e Libano

In Siria i fragili spiragli di pace che si erano nel mese scorso sono stati drasticamente spazzati via dalla ripresa dei combattimenti ad Aleppo.
Verso la metà del mese di Aprile è stata violata la tregua, in vigore dal 27 febbraio, con il bombardamento di Aleppo da parte delle forze del presidente Bashar al Assad. Alcuni gruppi dell’opposizione armata in risposta agli attacchi hanno chiesto alle Nazioni Unite di interrompere i colloqui di Ginevra in corso, minacciando di abbandonare del tutto le trattative vista la mancanza di progressi.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Situazione in Siria e Libano

Dopo cinque anni, più di trecento mila morti e milioni di profughi, finalmente si intravedono spiragli per una pace. A partire da fine febbraio è stata dichiarata una tregua in Siria, imposta da Russia e Stati Uniti, che non riguarda però i combattimenti contro l'Isis e contro Jahbat Al Nusra.
Ad inizio marzo è stato presentato il piano russo per il futuro della Siria, per voce del Ministro degli esteri Riabkov: una Repubblica Federale, divisa in tre parti, tra sunniti, curdi e governo siriano di Assad, in base a criteri etnico-religiosi. Il 15 marzo la Russia ha annunciato il ritiro, dopo mesi di attacchi aerei, cominciati nel settembre 2015, anche se mantiene in Siria la base aerea di Hmeymim e la base navale di Tartus in piena efficienza.

Leggi tutto...