SITUAZIONE ATTUALE

Il mese di ottobre, caratterizzato da varie festività ebraiche, ha visto il susseguirsi di fatti di sangue, provocazioni e una repressione sempre più forte.
Ad inizio mese un attentato a Gerusalemme (ad una fermata dell’autobus), da parte di un palestinese, ha ucciso due persone israeliane.
Per tutto il mese, in diverse città dei Territori Occupati, l'esercito israeliano ha vietato l'accesso a strade ed intere aree: le forze militari si sono dislocate pesantemente intorno a colonie ed avamposti rendendo ancor più difficile la quotidianità dei palestinesi.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Nel mese di settembre l’occupazione militare e civile israeliana nelle colline a sud di Hebron ha mostrato tutto il suo potenziale, con un ampio ventaglio di abusi e violazioni dei diritti fondamentali di ogni essere umano.
I militari israeliani hanno compiuto ad At Tuwani 3 raid in una sola settimana, in cui sono entrati a volto coperto nelle case palestinesi, di giorno come di notte, spaventando donne e bambini e interrogando gli uomini, senza una chiara ragione, se non paventando la presenza di ladri o materiale rubato nell’area.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Attesa e tensione hanno scandito il torrido mese di Agosto: la popolazione palestinese ha vissuto infatti momenti di terrore fatti di demolizioni, training militari all'interno dei villaggi e episodi di violenza da parte dei coloni.
In area C (la parte di Palestina occupata e controllata militarmente e civilmente da Israele) le autorità israeliane hanno distrutto o confiscato 42 strutture, sei di questi episodi si sono verificati in comunità beduine palestinesi già a rischio di trasferimento forzato.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Luglio è il mese che segna la fine del Ramadan e l'inizio dei festeggiamenti, delle visite da parte dei palestinesi ai parenti che vivono distanti, il mese dei matrimoni. Purtroppo però è continuato a crescere il numero dei blocchi di diversi snodi stradali che collegano villaggi e città palestinesi della zona di Hebron, negando alla popolazione palestinese il diritto alla libertà di movimento, in un periodo tanto importante dell'anno.

Leggi tutto...

SITUAZIONE ATTUALE

Giugno è il mese del Ramadan, il mese sacro per i musulmani, durante il quale il digiuno diurno rallenta i ritmi e le giornate.
Eppure, la calma apparente che sembrava legata a questo mese è stata scossa da gravi avvenimenti che hanno continuato ad alimentare il conflitto. L'8 Giugno, a Tel Aviv, due ragazzi palestinesi, provenienti dalla città di Yatta, a sud di Hebron, hanno fatto fuoco in un bar del centro provocando la morte di quattro persone e numerosi feriti.

Leggi tutto...