Progetto

Progetto

La presenza di volontari inizia nel 2018 quando alcuni volontari, formati da Operazione Colomba e coordinati da volontari cileni dell’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, iniziano una fase di conoscenza del conflitto.

Questo lavoro si intensifica e prende la forma di una vera e propria presenza di monitoraggio dei Diritti Civili nel 2019/2020 quando si inseriscono 4 volontari che arrivano in Cile grazie alla sperimentazione sui Corpi Civili di Pace. In questa fase l’impegno di Operazione Colomba era limitato alla formazione e alla supervisione generale del progetto.

La presenza viene sospesa dall’aprile 2020 fino all’ottobre 2022 a causa della pandemia da Covid-19.

La ripresa delle attività coincide con un maggior coinvolgimento di Operazione Colomba, con un volontario di lungo periodo e con la possibilità di inviare volontari di medio e breve periodo.

La sperimentazione del progetto Corpi Civili di Pace è attualmente sospesa in attesa di un nuovo bando.

L’obiettivo generale è quello di monitorare la situazione del rispetto dei Diritti Umani delle popolazioni indigene Mapuche dell’Araucanía e in generale del sud del Cile e definire un modello di intervento per la trasformazione nonviolenta del conflitto.